Il ritratto fotografico. seconda parte

Il ritratto fotografico. seconda parte

Già nei mesi scorsi ci eravamo occupati di ritratto. Adesso vogliamo dedicare qualche post alla voce diretta dei fotografi e ai loro consigli.
Ron Bambridge ci racconta la realizzazione della sua fotografia dal titolo Woman in black.

Veil_lady

‘’Questa donna partecipava a una manifestazione in costume nella regione di Coloma, nell’ovest degli Stati Uniti, che un centinaio di anni fa fu teatro della grande corsa all’oro. Fui immediatamente attratto dal suo viso meravigliosamente espressivo, perciò l’avvicinai e le domandai se potevo farle un ritratto.

La prima cosa che le chiesi fu di spostarsi dalla luce solare diretta e di mettersi all’ombra di una veranda. È raro che i ritratti riescano se si fotografa in condizioni di luce violenta e piena di contrasti, mentre la piacevole luce diffusa della veranda era molto più morbida e facile da controllare.

La donna indossava un cappello con veletta che le chiesi di abbassare per scattare la foto. Ritengo che il rilievo aggiunto da questo elemento abbia funzionato particolarmente bene. Volevo che anche lo sfondo avesse un certo rilievo, così ho scelto la parete di legno dell’edificio e ho usato un obbiettivo a focale leggermente più lunga.

Viol-Maker-Country-Life-magazine

Anche l’inquadratura doveva essere effettuata con grande precisione. Ho adottato un punto di ripresa abbassato in modo che il soggetto mi guardasse dall’alto e ho incluso su ciascun lato una piccola porzione degli stipiti delle finestre, ottenendo una forma simmetrica che ha conferito compattezza all’intera immagine. Per far assumere questa posa alla modella non è stato necessario impartirle molte istruzioni; mi sono soprattutto preoccupato che la posizione delle mani apparisse naturale. L’espressione che ha assunto è stupefacente e si adatta perfettamente all’immagine; gli occhi sono molto eloquenti e il volto traspira intensità. Vi accorgerete, quando avrete una persona davanti alla fotocamera, che a volte riuscirete a ottenere qualcosa di speciale a volte no. Non è possibile chiedere a una persona uno sguardo di questo genere: la donna mi ha dato qualcosa di sé e la fotocamera lo ha colto in tempo.

Style: "Portrait B&W"

Style: “Portrait B&W”

Ho sempre pensato che le persone sono desiderose di farsi fotografare, se le richieste avanzate sono ragionevoli, e offrire una copia dell’immagine risulta sempre molto convincente. Chiedo sempre gli indirizzi alle persone che fotografo e faccio in modo che ricevano il loro ritratto. Oltre a essere deontologicamente corretto, è un espediente molto persuasivo.

Style: "Portrait B&W"

Style: “Portrait B&W”

No Comments

Post a Reply