Cosa cambia nella seo con il medic update?

medic update

Cosa cambia nella seo con il medic update?

All’ inizio di Agosto, Google ha rilasciato il famigerato Medic Update, così rinominato da alcuni analisti per via dei “danni” che il suddetto aggiornamento sembra aver fatto proprio a siti dedicati alla medicina, al wellness, al cibo e al fitness. I crolli inaspettati di alcuni portali, anche autorevoli e ben posizionati, hanno fatto correre ai ripari i SEO, ma vediamo cosa cambia a livello pratico.

 

Cosa aggiunge di nuovo il Medic Update

L’intento del colosso dei motori di ricerca con questo medic update è quello di privilegiare i contenuti che arrivano da fonti autorevoli e certificate per dare modo all’ utente di trovare solo informazioni veritiere da reali esperti del settore. Per questo motivo fra i più penalizzati troviamo proprio i siti e i blog che trattano di medicina e fitness, argomenti di cui un po’ tutti possono discutere sul web.

Anche le SERP risultano differenti dopo questo aggiornamento, infatti ora sembrano rientrare nei primi 10 posti una combinazione di risultati informazionali, navigazionali e transazionali. Un vero e proprio minestrone che forse, rischia di creare più confusione che benefici per gli utenti che stanno ricercando un qualcosa di specifico.

 

Come si deve comportare un SEO con il Medic Update?

In linea di massima se la SEO di un portale è sempre stata fatta correttamente, senza ricorrere ad espedienti furbetti e si sono sempre seguite le linee guida dettate da Google, l’ impatto del nuovo update non dovrebbe essere stato così pesante. È però capitato che alcuni siti autorevoli, con fonti affidabili e sempre correttamente gestiti abbiano subito penalizzazioni ingiuste.

Quello che un buon SEO può fare per sopperire a tali eventi è innanzi tutto dare enfasi alle fonti che pubblicano, gestiscono e scrivono sul sito. Realizzare una pagina “Chi Siamo” dettagliata ed una “Contatti” con tutte le informazioni che possono essere utili all’ utente è sicuramente un ottimo inizio.

Se si tratta di un blog che parla di medicina o simili, è consigliabile realizzare altre piccole pagine con la biografia di chi scrive, con collegamenti a ricerche universitarie o articoli su riviste autorevoli che ne dimostrino le competenze.

Un altro consiglio che vale la pena seguire è quello di aggiungere costantemente contenuti di qualità, proponendone di nuovi ed originali, ed aggiornando quelli già presenti perché siano sempre al passo coi tempi.

No Comments

Post a Reply