Come lavorare su un set fotografico

Come lavorare su un set fotografico

Gli errori sul set fotografico

  • Ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare.

    Ho visto fotografi chiedermi cosa vuol dire MUA.
  • Ho visto truccatori salire sul fondale con le scarpe, e lasciare impronte incancellabili.
  • Ho visto modelle che dopo essersi fatte le labbra rosse si sono tuffate su un trancio di pizza piena di sugo.
  • Ho visto hairstylist mettere la lacca su tutti i capelli… e tutto il viso di chi avevano sotto le mani.

Ho visto questo, e molto altro.

In effetti la prima volta che ci si approccia al grande mondo della fotografia non si può che rimanere sconsolati, o quantomeno spaesati. Ecco perché ho deciso di scrivere una piccola guida su come sopravvivere su un set fotografico, sperando vivamente di rendervi meno traumatico l’ingresso in questo piccolo mondo fatto di flash e artisti.

I consigli per lavorare su un set fotografico

1 – L’educazione prima di tutto

Sembrerà scontato ma non lo è. Arrivare, presentarsi e stringere qualche mano potrebbe essere utile per cominciare. In genere su un set fotografico lavorano innumerevoli figure, ed è importante cercare di capire sin da subito chi si ha davanti e quale è il suo ruolo. Salutare tutti con un “Salve, sono Cristiana e sono la truccatrice” potrebbe salvarvi la vita per evitare poi imbarazzanti figure quando chiederete informazioni allo stylist credendo sia il fotografo.

2 – Restate sempre al vostro posto

Il truccatore generalmente ha una postazione molto vicina al set, completa di luci e un banco dove poter poggiare i prodotti. Una volta che il proprio lavoro è terminato è sempre utile rimanere nei paraggi. Con il caldo e magari con togliersi e mettersi i vestiti, il makeup potrebbe rovinarsi, la pelle lucidarsi e il rossetto sbavare. Tenete sempre a portata di mano cipria e qualcosa per le correzioni, rimanete sempre in disparte, ma soprattutto il truccatore non va MAI via prima che il servizio finisca, si rimane sempre fino alla fine.

3 – Controllate sempre quello che succede sul set

Come dicevo poco fa, potrebbe accadere che si noti qualche imperfezione sul viso della o del modello. Chiedete sempre al fotografo di vedere gli scatti, aggiustate dove c’è da aggiustare ma fatelo sempre con discrezione, chiedete gentilmente se potete correggere qualcosa che non vi convince.

4 – L’attrezzatura costa

So che un pennello di MAC può arrivare a costare anche 50 € e un buon fondotinta anche qualcosa in più, ma non sono lontanamente paragonabili ad una macchinetta fotografica completa di obiettivo e ad un buon comparto luci. Attenti a come vi muovete, basta un movimento poco aggraziato e il cavalletto su cui è appoggiata la CANON ultimo modello andrà giù che è un piacere. Inoltre ricordatevi sempre che il fondale dove si scatta si macchia subito, è utile quindi togliersi le scarpe o portarsi qualcosa che vi permetta di salirvi senza sporcarlo.

5 – Le modelle

Rimanere in completo silenzio potrebbe essere imbarazzante e potrebbe erroneamente farvi passare per persone fredde. Scambiare qualche parola per rompere il ghiaccio può tornare utile. Occorre dare sempre del Lei, a meno che non vi dicano il contrario. Ricordate inoltre che dovete chiedere sempre se si portano le lenti a contatto e se si abbia qualche allergia ai prodotti. Assicuratevi prima di aver fatto le labbra che la modella abbia bevuto o mangiato, in modo da non rovinare poi il risultato finale.

6 – Chiedete

Vi rendete conto che quell’ombretto con quel vestito starebbe veramente male, ma vi hanno dato direttive diverse. Prima di cominciare a truccare potete, sempre educatamente, chiedere alla stylist o al fotografo stesso se potete cambiare qualcosa, magari il vostro consiglio potrebbe essere decisivo per la riuscita dello shooting.

7 – Rimanete aggiornati e documentatevi

Spesso e volentieri sul set si parla in “tecnicese”. Se la stylist vi chiede di rifarvi ad un look ispirato all’ultima sfilata di Moschino, sarebbe utile conoscere di cosa si sta parlando. Non fatevi cogliere impreparati, in fondo questo è il nostro lavoro e aggiornarsi sulle ultime sfilate non è altro che parte della nostra professionalità.

8 – Cercate di imparare anche voi qualcosa di fotografia

Non per appropriarsi di un lavoro, quanto più per sapere la differenza tra un bank e uno stativo o tra una luce fredda e una calda. Se il fotografo vi chiede di dargli una mano con qualcosa non vi rifiutate, ma anzi siate curiosi e cercate di rubare con lo sguardo.

9 – Il pagamento 

Che sia previsto o no, ricordatevi che non siete lì solo per quello. Lasciatevi andare alla creatività, non fate pressioni inutili. I fotografi sono generalmente molto precisi in merito e a fine lavoro si avvicineranno loro per pagarvi.

10 – Divertitevi!

Non smetterò mai di dirlo, questo è un lavoro in cui il divertimento la fa da padrone e nessuno ha mai detto che non possa andare di pari passo alla professionalità. Non è da tutti poter stare su un set fotografico, cercare di imprimere tutti i ricordi della vostra esperienza nella vostra memoria… e non perdetevi mai d’animo. Saper dire scusa e fare qualche errore è umano, basta non perseverare!

Comment ( 1 )

Post a Reply