Fotografare un paesaggio: elementare, Watson? Non proprio! II parte

Fotografare un paesaggio: elementare, Watson? Non proprio! II parte

Equipaggiamento

Nella fotografia di paesaggio la luce ha un’importanza fondamentale, insieme alla nitidezza. Soprattutto per garantire quest’ultima c’è bisogno di una fotocamera full frame. Non dimentichiamo l’importanza del live view, ossia la possibilità di vedere tramite LCD la scena ripresa visualizzando però in anteprima l’esposizione, la composizione e il controllo del fuoco.

lonely_planet_3
Certo per i paesaggi le macchine fotografiche d’eccellenza restano quelle di grandi dimensioni poiché garantiscono una profondità di campo quasi infinita e la grandezza della pellicola restituisce i minimi dettagli. Tuttavia per gli amanti della praticità si possono realizzare belle foto di paesaggio anche con una 35 mm se si ha la pazienza di aspettare la luce giusta e di esplorare senza pigrizia. E poi dobbiamo stare attenti alla sensibilità e lavorare sempre a ISO non troppo elevati.

MAMIYA6x7RFB-600x400

N-COL3 SX

N-COL3 SX

Grandangoli

Il grandangolo è utile per i paesaggi poiché può includere ampi scenari e mantiene tutto a fuoco anche a valori medi del diaframma. Dobbiamo però stare attenti che la foto non risulti piatta. Per evitarlo ad esempio, possiamo attirare l’attenzione di chi osserva con un elemento grafico come un fiume o una strada, o con oggetti in primo piano o a mezzo campo per ottenere lo stesso risultato.

img-5603-med-tcm14-1230281
Col grandangolo poi bisogna porre molta attenzione alla regola dei terzi. Buona norma è che il cielo occupi il terzo più in alto del fotogramma, a meno che non sia l’elemento preponderante e può arrivare ad occuparne anche due terzi. Se tuttavia vediamo che la simmetria di un orizzonte funziona a metà dell’inquadratura non facciamo scrupoli, come nel caso di una catena montuosa che si riflette su un lago.

paisage Tre_Cime_di_Lavaredo_riflesse_nel_lago._Foto_di_Giordano_Giordani_luglio_2009

L’esposimetro non va mai puntato sul cielo che è chiaro, altrimenti rischiamo di avere una scena sottoesposta. Se non abbiamo un cartoncino grigio serviamoci dei mezzi toni. Evitiamo elementi di disturbo come antenne o fili elettrici. E infine, non limitiamoci al grandangolo, possiamo fare ottime foto di paesaggio anche col teleobbiettivo. Nel caso di una montagna potremmo compattarla o farla apparire incombente.

paesaggio_teleobiettivo

No Comments

Post a Reply