7 consigli per diventare fotografo di natura

7 consigli per diventare fotografo di natura

Dedicarsi alla fotografia di natura implica vedere le cose in modo diverso. Sembra un cliché, ma si presta più attenzione a quello che ci circonda e ai diversi punti di vista.
Ecco 8 punti da cui non si può prescindere se si vuole intraprendere questo settore della fotografia.
# 1 Amare per la natura
La prima regola è la più ovvia. I fotografi naturalisti spesso trascorrono ore e ore seduti in un unico luogo, in attesa che appaia un animale. Senza la passione e l’amore per la natura, potrebbe rivelarsi noioso oltre ogni dire.

01

# 2 Fare la differenza
La natura è magnifica e grandiosa ma così popolare che è facile inciampare nella banalità e nella ripetitività. Bisogna imparare ad avere un quid, a fare la differenza per essere notati. Questo potrebbe voler dire specializzarsi in una particolare specie animale e imparare così a conoscerne il comportamento catturando scatti che altri non riuscirebbero a fare.

03

# 3 Assumersi dei rischi
Come dice il proverbio: “Chi non risica, non rosica.” Se non si corrono rischi è difficile catturare immagini davvero ipnotiche.
# 4 Essere rispettosi della natura
Bisogna avere un approccio etico, soprattutto quando si tratta di animali, è della massima importanza. Nessuna foto dovrebbe venir prima del benessere di un animale o di luogo.
# 5 Pensare a quello che si sta fotografando
È facile fare click quando finalmente si è trovato quello che si stava cercando, sia che si tratti di un animale che di un paesaggio, ma cliccando senza pensare porta quasi sempre a una foto insignificante. Bisogna pensare a quello che si sta cercando di trasmettere allo spettatore. Per esempio catturare il carattere e il comportamento di un animale crea una foto d’impatto che sicuramente stabilisce un contatto visivo tra lo spettatore e il soggetto.

02

# 5 Non essere schiavi di un solo obiettivo
È un modo per sperimentarsi e funziona sia per il paesaggio che per la fotografia naturalistica. Se di norma si utilizza un obiettivo grandangolare, si deve passare al teleobbiettivo e viceversa. Questo costringe a giocare con la prospettiva, e permette di catturare qualcosa di nuovo.
Fotografare la fauna selvatica con un obiettivo grandangolare è molto divertente e può portare a immagini inaspettate.

# 6 Pianificare gli scatti
Anche se la natura è relativamente imprevedibile, questo non significa che non sia necessario pianificare gli scatti. Studiare a lungo una zona, o un animale, permetterà di catturare qualcosa di speciale.

04
# 7 Non rinunciare
Se la fotografia naturalistica fosse facile tutti potrebbero farla. Invece richiede una quantità enorme di tempo e grande abilità tecnica oltre che una grande passione. I risultati non arrivano subito e ci vuole molta pratica per ottenere immagini d’effetto. Non essendo possibile indirizzare la natura e dirle che cosa fare, ottenere buone foto è il frutto di un processo più lungo che nelle altre discipline, ma la sfida è proprio ciò che rende interessante questo tipo di fotografia.

No Comments

Post a Reply